lunedì 12 marzo 2012

IL RAVANELLO INVASATO - Confettura di ravanelli e mele

CATEGORIA: confettura.

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI.
Il mercato di Valle Sauglio, una frazione del paese in cui abito, potrebbe essere rinominato Lilliput Fresh Market.

Poco più di cinque banchi occupano una microscopica piazzetta in cui al sabato mattina persone che si conoscono ormai da tempo comprano e vendono, chiacchierano, si scambiano informazioni, parlano di cucina, cibo, materie prime, ricette.

Il banco al quale mi fermo sempre  ha un prezioso potere didattico: mi aiuta a capire quanto la mentalità da supermercato possa essere diseducativa.

Non voglio farmi paladina di una guerra alla grande distribuzione che, se approcciata con senso critico e intelligenza, non ha nulla di male, ma mi rendo conto che a volte la 'troppa scelta' e l'appiattimento della stessa, rischiano di distrarre dall'importanza dei cicli naturali di frutti e verdure e dalla relativa convenienza economica, nonché dalla genuinità e intensità dei sapori.





Il suddetto banco del mercato offre solo prodotti di stagione. Adesso nelle cassette di legno esposte non ci sono peperoni, non ci sono melanzane, non c'e' uva, non ci sono meloni. Ci sono invece verze, porri, carote, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, spinaci. Tutti locali e biologici.







L'essere limitati nella scelta delle materie prime, a mio parere, oltre a essere una divertente sfida culinaria e un fiero stimolo ad aguzzare l'ingegno, è fondamentale per riappropriarsi di un rapporto onesto e coerente con la terra.

IL VOLO PINDARICO. L'IDEA.

Sabato scorso, al mercato ho trovato ravanelli bellissimi: una macchia di colore così intenso da essere quasi livido, nel suo straordinario equilibrio tra rosso e fuxia. Spinta da un entusiasmo farcito di una buona dose di inconscio legato alla stimolazione visiva, ho comprato alcuni mazzi, pensando al modo migliore di dilatare nel tempo tanta bellezza e bontà: preparare una confettura.




COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 VASETTI DA 120ml.

  • 300 grammi di ravanelli privati delle foglie
  • 300 grammi di mele rosse private del torsolo
  • 300 grammi di zucchero bruno di canna
  • 2 limoni non trattati

COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO.
Lavo e asciugo accuratamente i ravanelli e li taglio a spicchi.




Lavo le mele, le asciugo e le taglio a tocchetti, conservando la buccia.




Grattugio la scorza dei limoni, spremo il succo recuperando anche la polpa ed eliminando i semi di uno di essi.

Inserisco il tutto in una capace pentola antiaderente, unendo lo zucchero.

Mescolo accuratamente.




Metto la pentola su fuoco basso e cuocio fino a che la frutta è spappolata, mescolando di tanto in tanto (sarà necessaria circa un'ora).




Rimuovo la pentola dal fuoco e frullo la confettura con un frullatore a immersione fino ad eliminare ogni traccia di buccia di mela.




Se la confettura supera la 'prova piattino' (un cucchiaino di confettura raffreddata  posato su un piattino freddissimo e inclinato deve scivolare molto, molto lentamente), la tolgo dal fuoco; diversamente la cuocio ancora, fino a raggiungere la giusta consistenza.

Invaso la confettura bollente in vasetti sterilizzati che chiudo con tappi rigorosamente nuovi e sterilizzati anch'essi. Capovolgo sul piano di lavoro e lascio raffreddare.

Sterilizzo la confettura ponendo i vasi in una capace pentola contenente acqua fredda e protegendoli dal contatto reciproco con un canovaccio. Lascio bollire per 20'. Spengo la fiamma e lascio raffreddare i vasetti all'interno della pentola, assieme all'acqua.


Ripongo in luogo fresco, asciutto e buio dopo aver verificato che il sottovuoto si sia creato correttamente (assenza di 'click-clack' schiacciando la sommità del tappo: se il sottovuoto non si è creato, ripeto la sterilizzazione in acqua bollente del vasetto chiuso; se il problema persiste, sostituisco il tappo con uno nuovo e sterilizzo ancora).





I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari.
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO







Nessun commento: