sabato 11 giugno 2011

FRIGGISLELLY - Friggitelli grigliati ripieni di carne in agrodolce.

CATEGORIA: finger food o piatto unico.




I CINQUE SENSI + UNO: SENSAZIONI E RICORDI.
Non so dalle vostre parti, ma qui a Torino piove da giorni.
Oggi sono riuscita ad approfittare di un momento in cui il sole negoziava una tregua con le nubi nere per fare una passeggiata in campagna, sulle colline di Pecetto.




Ho incontrato l'inossidabile Gì (al secolo Luigi), il contadino amico di famiglia che mi permette di cucinare e mangiare verdure 100% bio e 100% buone.




Sotto i ciliegi che anche quest'anno hanno regalato frutti eccellenti e che mi salutavano dandomi appuntamento al prossimo maggio, mostrandomi le ultime ciliegie irraggiungibili sui rami più alti, ormai destinate a nutrire solo insetti e uccelli, Gì mi ha regalato un cesto di friggitelli appena raccolti. Verdissimi, sodi, croccanti e sporchi della terra umida che li ha nutriti e, con l'aiuto del sole, fatti maturare.




Il sapore dei friggtelli si accompagna a una forma che la natura sembra aver conferito loro con il preciso scopo di renderli 'riempibili'. Sono succulenti gusci ideali per accogliere ripieni saporiti e, se grigliati, assumono un gusto dolceamaro elegante e appagante.







IL VOLO PINDARICO: L'IDEA.
Peperoni ripieni e peperoni in agrodolce: queste sono state le associazioni che ho fatto pensando a come cucinare i friggitelli, in una sera dedicata al barbecue. E, parlando di barbecue, come non utilizzare un ripieno di carne, cibo prediletto delle fiamme?







COSA CI METTO: INGREDIENTI PER CIRCA 30 FRIGGITELLI.
  • 30 frggitelli di medie dimensioni
  • 450 grammi di carne tritata freschissima (misto vitello e maiale)
  • 1/4 di cipolla bianca tritata molto finemente
  • 4 cucchiai di salsa di soia dolce
  • 3 cucchiaini di aceto di riso o aceto di mele
  • 1 cucchiaino di pepe di cayenna
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Sale q.b.
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO.
Lavo e asciugo i friggitelli.
Con un coltellino seghettato, asporto la 'testa' con il picciolo e, con attenzione, elimino i semi e le coste interne bianche, ottenendo una sorta di cono completamente vuoto.




In una capace terrina, unisco la carne macinata, la cipolla, la salsa di soia, l'aceto, il pepe di cayenna, lo zucchero e pochissimo sale.




Impasto con cura(preferibilmente con le mani) fino a che il composto è omogeneo.




Per regolare di sapore, scaldo una padella antiaderente e vi faccio cuocere una piccola quantità di ripieno. Il composto dovrà risultare spiccatamente agrodolce, con una nota piccante, non troppo aggressiva.




Riempio i friggitelli inserendo piccole quantità di ripieno al loro interno, spingendole verso l'estremità con la punta di un dito. Aggiungo impasto sino a imbottire completamente.







Con l'aiuto di uno stuzzicadenti, pratico alcuni fori nei friggitelli riempiti.




Riscaldo il barbecue  e cuocio su fuoco molto basso per circa 10/15 minuti.




I friggitelli dovranno risultare abbrustoliti all'esterno, morbidi, ma ancora croccanti e la carne del ripieno cotta e leggermente rosata.




Servo immediatamente.




I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari.
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI(salsa di soia)
Soia e prodotti a base di soia: SI
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: SI
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO

CHI RESTA E CHI SE NE VA.In commercio esiste un tipo di salsa di soia senza glutine.
Per gli intolleranti alla soia, la salsa può essere sostituita con una piccola quantità di salsa Worcester.

2 commenti:

Shamira Gatta ha detto...

Carinissimo il tuo blog!!!!
Da oggi ti seguo, mi piacciono molto le ricettine che ho visto per ora!!!
Baci!!!

Slelly ha detto...

Grazie, Shamira.
E' un onore averti tra i miei followers.
Anche io seguo il tuo blog, apprezzo molto il fatto che ti dedichi alla cucina molecolare, materia controversa e discussa, ma, a mio avviso, estremamente interessante.
Spero che presto troveremo occasioni di collaborazione.
A presto!