sabato 4 giugno 2011

FERMENTI IN FERMENTO - Dessert celebrativo dello yogurt con pezzi di frutta.


CATEGORIA: dessert.

I CINQUE SENSI PIU' UNO: SENSAZIONI E RICORDI.
La mia passione per lo yogurt è periodica. Non dipende dal clima e dall'avvicendarsi delle stagioni, ma è legata a un qualche processo biologico del mio corpo che sfugge alla mia comprensione e che mi fa vivere alternativamente momenti nei quali ne mangerei quotidianamente quantità industriali e altri in cui non provo stimolo alcuno nel consumarne.

In ogni caso, trovo molto appagante la commistione tipica dello yogurt alla frutta tra dolcezza e acidità, cremosità e lieve croccantezza. Aprire il vasetto è un rito. Tiro la linguetta di alluminio tentando di non sporcarmi a seguito dell'inevitabile microesplosione di yogurt che ne consegue e poi, come la stragrande maggioranza dei divoratori di questo alimento, lecco l'interno del coperchio, azione propedeutica allo svuotamento della confezione a mezzo cucchiaino, con la missione di cancellare anche il più minuto residuo.


IL VOLO PINDARICO: L'IDEA.
Quando ero bambina, a volte facevo merenda con un vasetto di yogurt bianco al quale aggiungevo zucchero semolato. L'acidità e la dolcezza che si sprigionavano in bocca in tempi quasi contemporanei, ma differenti, con la consistenza di un'onda vellutata, mi davano un piacere sincero e genuino.

Con il tempo ho imparato quanto potesse essere goloso affondare pezzi di frutta fresca, di cui sono sempre stata molto ghiottta, nello yogurt zuccherato e attendere di scovarli nella mia bocca per morderli o appiattirli contro il palato con lo scopo di sentire, dissipata la sensazione di acidità, tutta la dolcezza e il sapore del frutto.

In questa ricetta lo zucchero semolato che addolciva il mio yogurt si è trasformato in cioccolato bianco che aromatizza delicatamente il dessert con una carezza elegante e discreta, mentre la frutta fresca è arricchita dalle spezie, che ne circondano ed esaltano il sapore.


COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 4 PERSONE.
  • 1 tavoletta da 200 grammi di cioccolato bianco
  • 250 grammi di yogurt bianco non zuccherato
  • 200 ml di panna fresca
  • 400 grammi di polpa di un frutto a scelta (ho preparato questa ricetta diverse volte, sperimentando mango, fragole e ciliegie)
  • 100 grammi di zucchero semolato
  • 1 stecca di cannella
  • 1 cucchiaino di pepe di Szechuan macinato al momento
  • 1 noce moscata
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1/2 bicchiere di acqua
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO.
In  un pentolino, inserisco la maizena e la stempero unendo la panna poca per volta, rimestando con una frusta. Porto il pentolino su un fuoco basso e faccio scaldare fino al bollore o comunque fino a quando la panna inizia ad addensarsi.

Spengo il fuoco e unisco il cioccolato bianco spezzettato che faccio sciogliere girando accuratamente con la frusta.

Aggiungo lo yogurt continuando a mescolare. Metto da parte a intiepidire.

Riduco la polpa del frutto scelto a pezzi non troppo piccoli (nel caso stia utilizzando ciliegie snocciolate, lascio il frutto intero).

In una padella unisco la polpa di frutta, lo zucchero, la stecca di cannella e mezzo bicchiere di acqua e accendo un fuoco medio.

Avendo cura di rimestare con un cucchiaio di legno o una spatola in silicone, cuocio sino a che la frutta si è ammorbidita leggermente e lo zucchero si è sciolto, formando con l'acqua e il succo della frutta uno sciroppo. Spengo il fuoco. Unisco lo zenzero, un'abbondante macinata di pepe di Szechuan e una grattata di noce moscata. Elimino la stecca di cannella. Assaggio e regolo il sapore aggiungendo altre spezie se necessario (queste ultime non dovranno coprire il sapore della frutta). Lascio intiepidire.

In un bicchiere a stelo non troppo capiente, assemblo il dolce in monoporzione: sul fondo inserisco la frutta senza pressarla, conservandone una piccola quantità per la decorazione. Al di sopra di questa verso la crema di cioccolato bianco, panna e yogurt. Decoro con un pezzo di frutta o, nel caso abbia utilizzato le ciliegie, con un frutto fresco parzialmente annegato nella crema.

Ripongo in frigorifero per almeno tre ore: in questo modo la crema si inspessisce, assumendo la consistenza di uno yogurt denso.




I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari.
Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: NO (attenzione agli ingredienti del cioccolato bianco)
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): SI
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO

Nessun commento: