martedì 31 maggio 2011

FOCACCIATRICE INTEGRALISTA - Focaccia integrale casalinga.

CATEGORIA: prodotto da forno.


I CINQUE SENSI + UNO: SENSAZIONI E RICORDI.
La FOCACCIATRICE in realtà sono io, come già spiegato nell'introduzione alla ricetta della focaccia classica. Fiuto una nanoparticella di buona focaccia a chilometri di distanza, come gli squali fanno con il sangue.

IL VOLO PINDARICO: L'IDEA.
Non nel tentativo di limitare le calorie (appartengo alla scuola di pensiero per cui, "salute permettendo, ogni tanto ci vuole"), in questa ricetta compare la farina integrale.

Amo il suo sapore caratteristico, rustico e rotondo, la sua consistenza grezza e il colore di miele scuro che dona ai prodotti da forno.



La focaccia integrale è una new entry di pochi giorni fa, quando, tornata a casa, ho capito come si possa essere felici di sorprendere il proprio compagno con le mani in pasta.




COSA CI METTO: INGREDIENTI PER 1 PLACCA DA FORNO.
  • 600 grammi di farina integrale (attenzione a non acquistare una farina bianca semplicemente addizionata di crusca: il colore di quest'ultima è tipico, ovvero bianco puntinato, mentre la farina integrale autentica ha un colore ambrato).
  • 400 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di zucchero semolato
  • 15 grammi di sale
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco da 25 grammi
  • 100 ml di olio EVO, preferibilmente ligure
COME LO FACCIO: PROCEDIMENTO.
In una terrina mescolo l'acqua, metà olio, il sale e lo zucchero, avendo cura di emulsionare perfettamente il tutto con un cucchiaio di legno.
Nella bacinella della planetaria o in una capace ciotola inserisco metà della farina e l'emulsione ottenuta.
Mescolo il tutto con il gancio della macchina o con il cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto liquido e omogeneo.
Sbriciolo il panetto di lievito e lo incorporo all'impasto, miscelando per almeno tre minuti o comunque sino a che sarà sciolto.
Aggiungo il resto della farina e impasto per cinque minuti fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. L'impasto deve risultare decisamente molle.
Verso il restante olio sulla placca del forno distribuendolo in maniera uniforme.
Con le mani leggermente infarinate tolgo la pasta dalla planetaria o dalla ciotola, creo un panetto uniforme e lo adagio al centro della placca unta.
Utilizzando un pennello, prelevo un po' dell'olio presente nella placca e ungo tutta la superficie del panetto.
Ripongo la placca nel forno con la luce accesa (la luce sprigiona una piccola quantità di calore che agevola la lievitazione: l'abbiamo imparato da http://ricette.giallozafferano.it/Focaccia-fugassa-alla-genovese.html) e lascio lievitare per almeno 30 minuti.
Passato il tempo, allargo l'impasto con le mani fino a coprire uniformemente la placca e metto nuovamente in forno a lievitare per 30 minuti.
Dopo la seconda lievitazione, usando le punte delle dita, creo i caratteristici buchi sulla superficie della focaccia, senza però forarla.





Faccio lievitare per ulteriori 30 minuti, sempre nel forno con la luce accesa.
Estraggo la focaccia dal forno e spennello la superficie con acqua per poi riporla in un luogo tiepido, lontano da correnti d'aria.
Scaldo il forno a 190-200°C e, raggiunta la temperatura, inforno la pasta per 15 minuti circa.
La focaccia dovrà risultare croccante all'esterno e morbida all'interno con alveoli regolari.




I PRESENTI E GLI ASSENTI: principali allergie e intolleranze alimentari.

Crostacei e prodotti a base di crostacei: NO
Uova e prodotti a base di uova: NO
Pesce e prodotti a base di pesce: NO
Arachidi e prodotti a base di arachidi: NO
Cereali contenenti glutine e prodotti derivati: SI
Soia e prodotti a base di soia: NO
Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio): NO
Frutta con guscio e prodotti derivati: NO
Sedano e prodotti a base di sedano: NO
Senape e prodotti a base di senape: NO
Semi di sesamo e derivati: NO
Lupino e prodotti derivati: NO
Molluschi e prodotti derivati: NO
Patate e prodotti derivati: NO

Nessun commento: